fbpx

Presente sul mercato da oltre 50 anni, Trans Isole è un’azienda che da tempo ha focalizzato la propria specializzazione nel trasporto su strada e intermodale marittimo-ferroviario, nonché nella logistica e distribuzione di qualsiasi tipologia di merce proveniente da tutta Europa da e per le isole.

Specialisti nella logistica sostenibile Trans Isole è attiva nel trasporto su strada e intermodale marittimo e ferroviario, oltre che nella distribuzione e stoccaggiodi qualunque merce. Con un occhio di riguardo all’ambiente. Fondata nel 1958 da Antonio Spighetto, padre degli attuali titolare, Michele, esercita la propria attività con tenacia, passione e professionalità rinnovandosi continuamente per soddisfare le sempre più mutevoli esigenze del mercato.

“Oggi ci troviamo a operare in un momento particolare”, afferma l’amministratore delegato Michele Spighetto, “in cui la sostenibilità della logistica, nell’ambito dell’in-termodalità, riveste sempre di più un’importanza fondamentale”. Cosa s’intende col termine di “logistica sostenibile”? Comprende una serie di tecnologie, procedure e attività che hanno il fine di ridurre l’impatto ambientale dei vari anelli della catena logistica, senza penalizzare la qualità del servizio e la redditività economica. In tal senso, Trans Isole – che già nasce da un’idea di servizio trasversale incentrata sulla ricerca di strade alternative attraverso l’intermodale che garantiscano la continuità dei flussi e della movimentazione delle merci nel massimo rispetto della sostenibilità ambientale, ma anche con attenzione alla riduzione dei costi sta convertendo la propria logica operativa dalla tipologia di trasporto su containers alla “trailizzazione”.

“L’utilizzo dei tradizionali contenitori è lento e poco flessibile”, spiega Spighetto. “Per questo ci stiamo sempre più orientando verso i trailer. Le merci, di qualsiasi tipologia esse siano, si spostano così, via nave o ferrovia, non più all’interno di container ma su semi-rimorchi, che garantiscono costi più certi e contenuti e anche una maggiore sicurezza per il prodotto trasportato”, continua Spighetto.
Fiera dei risultati a oggi raggiunti, Trans Isole è proiettata al futuro con lo sguardo rivolto verso il continuo miglioramento attraverso gli investimenti nella qualità. Qualità che significa anche senso di responsabilità verso il territorio e l’ambiente.

“Siamo consapevoli che i servizi di trasporto su strada contribuiscono a pregiudicare la qualità dell’am-biente”, commenta Spighetto. “Proprio per questo, oltre agli obiettivi di crescita e sviluppo dell’azienda, ogni volta che prendiamo decisio-ni in materia di investimenti, cer-chiamo di perseguire l’obiettivo di un basso impatto nei confronti dell’ambiente e delle sue risorse. Così, manteniamo il nostro par-co macchine e i nostri impianti costantemente aggiornati sul piano tecnico, per ridurre al minimo le emissioni nocive e il livello di inquinamento acustico, e privilegiamo la scelta di una tipologia di trasporto intermodale marittima rispetto a quella esclusiva su gom-ma per ridurre le emissioni di CO2 nell’ambiente”.

In tale ottica, l’azienda, oltre alle certificazioni per i sistemi di gestione per la qualità, di gestione ambientale e della salute e sicurezza sul lavoro di cui è già in possesso, ha ricevuto dall’Osservatorio Pmi il premio quale “Impresa eccellente 2016” presso Borsa Italiana. Si tratta di un risultato conseguito sull’analisi degli ultimi 4 anni, che premia le aziende in grado di ottenere risultati sistematicamente migliori rispetto al proprio settore in termini di crescita, redditività e solidità finanziaria, e di comprendere e approfondire strategie e prassi manageriali.